Impara a curare il tuo giardino
 

asimina triloba

not1xor1 25 Lug 2016 05:59
un frutto che sembra abbia un sapore di ananas-banana-mango, ma
praticamente inesistente sul mercato

per il fatto che il tanto decantato sapore è una bufala o per altri
motivi (facile deperibilità, semplici ragioni di mercato, scarsa
remunerabilità, ecc.) ?

qualcuno lo ha provato?

grazie

--
bye
!(!1|1)
Bernardo Rossi 25 Lug 2016 11:21
not1xor1 <@libero.it> ha scritto:

> per il fatto che il tanto decantato sapore è una bufala o per altri
> motivi (facile deperibilità, semplici ragioni di mercato, scarsa
> remunerabilità, ecc.) ?

Anche il kiwi una volta era sconosciuto.
I primi sono stati importati dalla Nuova Zelanda, poi sono stati piantati
qui ed hanno avuto successo.
Ci vuole qualcuno che lo coltivi in quantita' sufficiente, poi si vedra'
se avra' successo oppure no.
E' un rischio, come una qualunque novita'.
Peter & Pan © 25 Lug 2016 11:53
Sembra che Bernardo Rossi abbia detto :
> not1xor1 <@libero.it> ha scritto:
>
>> per il fatto che il tanto decantato sapore è una bufala o per altri
>> motivi (facile deperibilità, semplici ragioni di mercato, scarsa
>> remunerabilità, ecc.) ?
>
> Anche il kiwi una volta era sconosciuto.
> I primi sono stati importati dalla Nuova Zelanda, poi sono stati piantati
> qui ed hanno avuto successo.
> Ci vuole qualcuno che lo coltivi in quantita' sufficiente, poi si vedra'
> se avra' successo oppure no.
> E' un rischio, come una qualunque novita'.

Non è più una novità ci sono coltivazioni intensive, nel Lazio,
Campania, Puglia e Sicilia. Credo che li esportino anche.

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Peter & Pan © 25 Lug 2016 11:57
Nel suo scritto precedente, Peter & Pan © ha sostenuto :
> Sembra che Bernardo Rossi abbia detto :
>> not1xor1 <@libero.it> ha scritto:
>>
>>> per il fatto che il tanto decantato sapore è una bufala o per altri motivi
>>> (facile deperibilità, semplici ragioni di mercato, scarsa remunerabilità,
>>> ecc.) ?
>>
>> Anche il kiwi una volta era sconosciuto.
>> I primi sono stati importati dalla Nuova Zelanda, poi sono stati piantati
>> qui ed hanno avuto successo.
>> Ci vuole qualcuno che lo coltivi in quantita' sufficiente, poi si vedra' se
>> avra' successo oppure no.
>> E' un rischio, come una qualunque novita'.
>
> Non è più una novità ci sono coltivazioni intensive, nel Lazio, Campania,
> Puglia e Sicilia. Credo che li esportino anche.

Scusa Bernardo dopo ho capito che ti riferivi All'Asimina mentre io mi
riferivo all'Actinidia.

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Bernardo Rossi 25 Lug 2016 13:10
Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:

> Scusa Bernardo dopo ho capito che ti riferivi All'Asimina mentre io mi
> riferivo all'Actinidia.

Esatto. Per il kiwi l'Italia e' ai vertici della produzione mondiale.
not1xor1 25 Lug 2016 14:04
Il 25/07/2016 11:53, Peter & Pan © ha scritto:

>> Anche il kiwi una volta era sconosciuto.
>> I primi sono stati importati dalla Nuova Zelanda, poi sono stati
>> piantati qui ed hanno avuto successo.

dopo un boom circa 30 anni fa (allora qualcuno piantava perfino il
babaco), mi risulta che le coltivazioni siano state ridimensionate

>> Ci vuole qualcuno che lo coltivi in quantita' sufficiente, poi si
>> vedra' se avra' successo oppure no.
>> E' un rischio, come una qualunque novita'.
>
> Non è più una novità ci sono coltivazioni intensive, nel Lazio,
> Campania, Puglia e Sicilia. Credo che li esportino anche.

ma dici i kiwi o l'asimina? Da quanto ho letto quest'ultima (ma anche
il kiwi) vuole molta acqua e mal sopporta il caldo troppo intenso

l'asimina pare resista a temperature fino a -20°C

BTW sulla pagina inglese di wikipedia ho letto che alcune varietà
hanno effettivamente sapore sgradevole

--
bye
!(!1|1)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Impara a curare il tuo giardino | Tutti i gruppi | it.hobby.giardinaggio | Notizie e discussioni giardinaggio | Giardinaggio Mobile | Servizio di consultazione news.